Diario di bordo 2

Considerazioni varie ed eventuali.

 

I giapponesi hanno le gambe storte.

C’è poco da fare: salta subito all’occhio che un buon 70/80% delle persone in Giappone ha le gambe storte. Di questa ampia fetta, alcuni hanno seri problemi di deambulazione. Ho sentito che dipende dalla posizione in cui normalmente siedono (ovvero in ginocchio), ma non so se sia davvero quello motivo. Comunque sia il problema è molto diffuso, oltre che evidente.

In Giappone ci si può vestire come si vuole senza che nessuno ti prenda per in culo (turisti a parte).

Il Giappone è noto per le sue mode bizzarre (dalle gals, alle lolitas, a chi più ne ha più ne metta). In realtà, esagerazioni a parte, qui ci si può davvero vestire come capita e nessuno avrà mai nulla da ridere. Per esempio: ho visto molti ragazzi girare con le ciabatte tipo da infermiere, come se fossero l’ultima frontiera della moda, ragazze con i sandali e i calzini di cotone o con minigonne così corte da mostrare quasi le mutande (qui sarebbero scambiate subito per prostitute).

In Giappone le ragazze girano da sole di notte.

Ho visto un sacco di ragazze girare da sole verso le undici di sera mezzanotte, quando rientrano da lavoro o da un pomeriggio con le amiche, anche vestite con vestitini corti e anche per strade semideserte e buie.

Qui se lo fai devi comunque avere paura di essere violentata.

Questo vuole dire che le strade in Giappone sono più sicure. O forse che le persone sono più intelligenti…..

Cibo enorme, insetti pure. Spazi angusti.

Questa l’ho sentita un sacco di volte. Beh mi dispiace per chi è convinto che la classica porzione giapponese sia piccola e costosa perchè non è così. Non avete idea di ciò che vi portano al ristorante per 600 yen (acqua e thè a manetta compresi nel prezzo). Basta andare nei posti tradizionali, frequentati da giapponesi e dove non si parla una mazza di inglese, invece che nei ristorantini extralusso per turisti.

Tra l’altro, anche gli insetti che si trovano in Giappone sono enormi.

E’ lo spazio in cui si vive ad essere ristretto, a meno che non si abbia la fortuna di incappare in una casa di campagna tradizionale. Non che le casette indipendenti non ci siano, beninteso, ma sono una rarità. Anche le villette a schiera (o quelle che io credo essere tali) sono microscopiche rispetto ai nostri standard. Non parliamo delle stanze degli hotel dove è tutto ottimizzato nel minor spazio possibile.

I giapponesi sono razzisti.

Anche questa l’ho sentita parecchie volte.

In realtà non sono razzisti, non più degli italiani almeno. Sono però nazionalisti e molto attaccati alla loro cultura (per fortuna, oserei dire).

I giapponesi sono tutti bassi e magri.

Ahahaha, ma anche no!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...